Bando di gara per il monitoraggio dei progetti approvati

Prorogato all’8 aprile 2003 il termine utile per la partecipazione al Bando di gara comunitaria a procedura ristretta accelerata per un servizio di monitoraggio e controllo per i 138 progetti coofinanziati dal primo Avviso per la selezione di progetti di e-Government.

I servizi di monitoraggio di cui il Dipartimento per l’innovazione e le Tecnologie intende avvalersi consistono in attività di assessment sui progetti, con lo scopo di informare l’Amministrazione e gli attori coinvolti in relazione all’evoluzione dei progetti stessi:

fornire un quadro complessivo aggiornato dell’avanzamento dei lavori;

evidenziare le criticità che possono presentarsi nel corso del progetto e valutare i rischi di insuccesso;

permettere all’Amministrazione di erogare le quote di cofinanziamento al raggiungimento degli obiettivi del progetto così come stabilito dalle convenzioni stipulate con gli Enti referenti dei progetti;

verificare, successivamente all’esecuzione della fornitura, gli effetti sui cittadini, imprese, dipendenti e altre Amministrazioni.

Qui di seguito il testo del bando di gara.

————

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie

Bando di gara comunitaria a procedura ristretta accelerata (appalto concorso) per la progettazione ed esecuzione di un servizio di monitoraggio

1. Amministrazione aggiudicatrice: Dipartimento per l’Innovazione la Tecnologie – Via Po, 14 – ROMA

2. Categoria del servizio e descrizione: cat. 7 C.P.C. 84. Progettazione ed esecuzione di un servizio di monitoraggio e controllo per i 138 progetti prescelti tramite il “1° Avviso per la selezione di progetti proposti dalle Regioni e dagli Enti Locali per l’attuazione dell’eGovernment”rif. DPCM del 14 febbraio 2002 pubblicato sulla G.U. Serie generale n° 68 del 21 marzo 2002. Importo massimo presunto: Euro 4,5 milioni, IVA esclusa.

3. Luogo di esecuzione: presso le sedi delle Regioni e degli Enti Locali su tutto il territorio nazionale. Codice NUTS: IT000

4. Disposizioni legislative di riferimento: D.lgs. n.157/95 così come modificato dal D.lgs. 65/2000, ed ogni altra disposizione legislativa e regolamentare, nazionale e comunitaria applicabile.

5. Offerte parziali e/o condizionate: non ammesse.

6. Varianti: non ammesse.

7. Durata del contratto: 36 (trentasei) mesi dalla sottoscrizione del contratto;

8. Raggruppamenti di prestatori di servizi: sono ammessi Raggruppamenti Temporanei di Imprese già costituiti o da costituire ai sensi dell’art.11 del D.lgs. 157/95.

9. Subappalto: è fatto espresso divieto di subappalto totale o parziale.

10. Motivazione del ricorso alla procedura accelerata: Avvio urgente del processo di monitoraggio connesso con la contestuale realizzazione dei

progetti di eGovernment degli EELL coofinanziati

11. Termine di ricezione delle domande di partecipazione: entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12 dell’8 aprile 2003 in plico chiuso e sigillato, recante all’esterno la dicitura della gara cui si intende partecipare nonché il nominativo o denominazione dell’impresa o R.T.I. se costituito.

11./bis Indirizzo al quale le domande devono essere inviate: vedi punto 1.

12. Lingua in cui le domande devono essere redatte: italiano.

13. Termine entro il quale saranno inviati gli inviti a presentare le offerte: 20 (venti) giorni solari successivi dalla data di cui al punto 11).

14. Cauzione: 5% fornitura aggiudicata.

15. Condizioni di partecipazione: la domanda di partecipazione sottoscritta dal legale rappresentante o da persona munita di idonei poteri va corredata, a pena di esclusione, dalla seguente documentazione:

a) dichiarazione, ex artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, di iscrizione al Registro delle imprese o, per le imprese estere, certificato equipollente d’iscrizione ai corrispondenti registri professionali dello Stato di residenza, con annessa traduzione in italiano;

b) dichiarazione del legale rappresentante o di persona munita di idonei poteri, ex artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, attestante:

b1) di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione previste dall’art.12 del D.Lgs. n° 157/1995, così come sostituito dall’art.10 del D.Lgs. n° 65/2000;

b2) di essere in regola con le assunzioni obbligatorie dei lavoratori disabili ex legge n°68/1999;

b3) di essere in regola con il pagamento dei contributi assicurativi, previdenziali ed assistenziali relativi ai propri dipendenti;

b4) un fatturato globale in ciascuno degli ultimi tre esercizi uguale o superiore a 9 (nove) milioni di euro di cui almeno due milioni realizzati in attività di monitoraggio;

b5) la padronanza della lingua italiana per le risorse umane impiegate per il servizio;

c) dichiarazione che al procedimento di preselezione non partecipa né in proprio, né in collegamento in RTI o consorzio, alcuna altra impresa collegata o controllata dall’Impresa dichiarante in modo diretto o indiretto ai sensi dell’art 2359 del codice civile nonché non sussiste per l’impresa dichiarante qualsivoglia effettiva riconducibilità al medesimo centro di interessi e/o decisionale delle richieste presentate da altri concorrenti;

d) dichiarazione che al procedimento di preselezione non partecipa né in proprio, né in collegamento in RTI o consorzio, alcuna altra impresa collegata all’impresa dichiarante o da essa controllata in modo diretto o indiretto, in alcun modo e sotto alcuna veste, direttamente o indirettamente, che ha collaborato alla elaborazione e/o stesura di progetto presentato in risposta al primo Avviso di eGovernment e ammesso al cofinanziamento con apposito provvedimento, né che prenderà parte alla sua successiva attuazione;

e) in caso di RTI già costituiti o da costituire, il requisito di cui al punto b4) deve essere posseduto dall’impresa mandataria nella misura non inferiore al 40% (quaranta per cento) dell’importo di riferimento e la documentazione inerente i requisiti di cui ai punti a), b1), b2), b3), b5, c) e d) deve essere prodotta da ogni impresa partecipante al RTI.

f) in caso di RTI da costituire, dichiarazione autenticata di ciascun fornitore partecipante contenente l’impegno a costituirsi in RTI in caso di aggiudicazione della fornitura.

16. Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa in termini dei criteri sotto enunciati:

1 60 punti Qualità dell’offerta

2 20 punti Requisiti società

3 20 punti Prezzo

17. Divisione in lotti: lotto unico.

18. Altre informazioni:. L’Amministrazione si riserva la facoltà insindacabile di non procedere ad inviti, di sospendere o di non aggiudicare la gara.

19. Data di invio del bando: 6 marzo 2003.

20. Data di ricezione del bando: 6 marzo 2003.

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO

Ing. Mario Pelosi

Articolo precedenteun sito per contare le vittime civili
Articolo successivoA Torino il primo teleospedale
Lo studio legale dedica, tutti i giorni, una piccola parte del proprio tempo all'aggiornamento del sito web della rivista. E' un'attività iniziata quasi per gioco agli albori di internet e che non cessa mai di entusiasmarci. E' anche l'occasione per restituire alla rete una parte di tutto quello che essa ci ha dato in questi anni. I bravi giuristi sono sempre i benvenuti per allargare la nostra community. Scriveteci o mandate il vostro cv a segreteria@giurdanella.it .